;

domenica, maggio 13, 2012

Come posso essere coinvolto nella vita del mio prossimo? | 13 Maggio 2012 |

Come posso essere "coinvolto" nella vita del mio prossimo e "fare la differenza", amarlo come me stesso? Gesù illustra le quattro cose principali da fare... e ne aggiunge una quinta senza la quale tutti i nostri sforzi sono inuili.
---

La settimana passata avevamo visto tre tipi di atteggiamento che Gesù mette in luce a proposito del Grande comandamento:
  • il sacerdote (il professionista della legge) = il prevenuto
  • il levita (servitore nel tempio) = il ficcanaso
  • il samaritano (la razza disprezzata) = il coinvolto
Gesù decide di dimostrare a tutti che non è CHI SIAMO che gli importa. Ma QUELLO CHE FACCIAMO, usando proprio il samaritano come esempio di comportamento:

“Poi, venne un Samaritano che era in viaggio, vide l'uomo e ne ebbe pietà. Andò da lui, medico le sue ferite con olio e vino, e le fasciò. Poi caricò l'uomo sul suo asino e lo condusse in una locanda e si prese cura di lui. Il giorno dopo, il Samaritano diede all'oste due monete d'argento e gli raccomandò di prendersi cura dell'uomo. "Se il conto supera questa cifra" gli disse, "ti pagherò la differenza al mio ritorno". "Secondo te, chi di questi tre si comporto da "prossimo" verso quell'uomo, vittima dei banditi?" Il dottore della legge rispose: "Quello che ha avuto compassione di lui".Allora Gesù gli disse: "Ora va', e comportati così anche tu!" “ ( Luca 10:32-37 PV)

Come posso amare il prossimo come amo me stesso?

Per amare il mio prossimo come me stesso devo fare le quattro cose che ha fatto il samaritano:

1. Devo vedere di cosa ha necessità  = Sii sensibile!

L'amore comincia con la ricerca!  Inizia negli occhi! Inizia con il tuo vedere. Devi vedere la necessità, prima di soddisfare l'esigenza. Se l'amore non è un sentimento, ma un'azione, la prima azione da fare è quella di conoscere le necessità del tuo prossimo e per conoscere le necessità devi essere informato di quello che vive il tuo prossimo. Credenti “isola” sono credenti “isolati”... servi che non servono (e un servo che non serve, non serve!)

 “Poi, venne un Samaritano che era in viaggio, vide l'uomo” (Luca 10 33a PV)

Ci sono feriti tutt'intorno a te .. fisicamente, finanziariamente, emotivamente... tu semplicemente non li vedi!

Perché?  La fretta!  La fretta è la morte della bontà! Quando sono di fretta non mi va di essere disturbato.

ILL: Fai una gita per vedere l'Italia!  Opzioni: aereo, treno, viaggio in auto.   A piedi! I più lento vai, più cose vedi.

Per essere sensibile come Gesù - devo rallentare!

“Nessuno pensi a se stesso, ma agli altri” (1 Corinzi 10:24 TILC)

Chiedi a Dio di darti un “radar” spirituale! Prega: "Aiutami a vedere le persone, come le vedi tu!"
stai in vedetta per  chi ha bisogno di aiuto, incoraggiamento, cura

ILL: alcuni nascono sensibili. Il resto di noi, deve imparare questo! Soffriamo di ADD (Sindrome da deficit d'Attenzione) spirituale!

Quanti di noi riescono a capire la differenza tra un -comestai...benegrazie-” e un :”Come stai?”

Io sono infermiere professionale: mi hanno insegnato che “... il segreto di un grande infermiere è saper prevedere il dolore del paziente”. Sai dove si impara ad essere buoni infermieri spirituali? Non la domenica in chiesa, non nel discepolato diretto, non nelle predicazioni in podcast o in video (sono tutte cose ottime!) ma nel tuo piccolo gruppo. Li' trovi vere persone, vere lacrime, veri problemi.
Raccomandazione: sii VERO nel tuo piccolo gruppo!

Test per sapere se sei un buon infermiere spirituale:
  • scrivi i nomi di 3 non credenti che  vedi ogni settimana
  • Annota qualcosa con cui sai che stanno lottando.
  • Se non puoi fare questo, non stai amando il prossimo tuo come te stesso:
 "La persona che pianta l'egoismo, ignorando i bisogni degli altri  avrà un raccolto di  erbe infestanti.Tutto quello che potrà mostrare della sua vita saranno erbacce! " (Galati. 6:8  Mes)

FATTO: Non è sempre facile da vedere quelli che soffrono sull'altro lato della strada.
Ma la bontà inizia con aprire gli occhi.

Per amare il mio prossimo come me stesso:

2. Devo simpatizzare col dolore del mio prossimo = Sii premuroso!

Non è abbastanza vedere solo le esigenze degli altri,
devo sentire le loro emozioni!

“vide l'uomo... e ne ebbe pietà.” (Luca 10 33a PV)

Ciò che gli occhi hanno visto ha avuto un impatto sul suo cuore. Se la sensibilità comincia con i miei occhi, la premura  inizia con le mie orecchie

La Bibbia dice: "Piangi con chi piange!" Condivi i loro dolori!

Come si può aumentare la mia capacità di simpatizzare con gli altri? Ascoltate gli altri come ascoltavate vostro marito/moglie al primo appuntamento.

ILL pers: l'amico con la sua nuova fidanzata... annuiva e stupiva anche per le cose più sciocche o senza senso.

A volte l'amore è solo ascoltare! L'ascolto soddisfa 2 bisogni fondamentali:
  • sentirsi capito
  • essere confortati che “non è strano” ciò che ci accade
Pubblicità su un giornale: "Vi ascolto di parlare per 15 min. per soli  20 Euro”

Lo sai?Dio ti porta attraverso i problemi  per aumentare la tua capacità di simpatizzare per gli altri!

“Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo.” (Galati 6:2) Qual è la legge di Cristo?  “Ama il tuo prossimo come te stesso” (Matteo 22:39)

Per amare il mio prossimo come me stesso:

3. Devo cogliere il momento per aiutare! = Sii attento!

Non aspettare, ritardare, procrastinate. Fai quello che puoi sul  momento!

“Andò da lui, medicò le sue ferite con olio e vino, e le fasciò” (Luca 10:34 PV)

Come si è comportato il samaritano?

I - Ha preso l'iniziativa.
Non ha aspettato che fosse il suo prossimo a venire a lui
Ha preso l'iniziativa !
L'amore non è un sentimento ma un'azione!

II - Ha usato quello che aveva.
Ha usato il suo pranzo: Vino per disinfettare, olio per lenire
Ha usato i suoi indumenti come bende = Non era un medico, non girava con le bende nella borsa

III- Non ha aspettato un professionista!
Non ha chiamato il 118 o la guardia medica
ha agito lui!

Per amare il prossimo come me stesso devo fare due cose:

I. Devo essere disposto ad essere interrotto/a

L'amore è spesso scomodo! L'amore richiede tempo! Il tuo programma va in cestino a favore dell'altro.

ILL: Pensate alle scuse che poteva dare:
  • "Ho i miei problemi a cui pensare."
  • "Ho affari importanti a cui partecipare"
  • Probabilmente è già morto.
  • E' al di là di quello che posso fare. "

“Mentre dunque abbiamo l'opportunità, facciamo del bene a tutti, ma principalmente a coloro della famiglia della fede.” (Galati 6:10 ND)


Quale è la tua scusa? Gesù ha iniziato la storia così: “Per caso un sacerdote giudeo scendeva per la stessa strada” (Luca 10:31a PV)

 “Per caso”: ciò che appare spesso come un caso è un incontro programmato da Dio! Dio pone intenzionalmente le persone nel tuo percorso! Un opportunità per crescere nella bontà e amore. E' così che impariamo ad amare fuori dai nostri canoni stabiliti (la nostra famiglia, le persone che ci piacciono).

II. Devo andare contro le mie paure

“Quando ti è possibile, aiuta chi ha bisogno. Non rimandare a domani quel che puoi oggi per il prossimo bisognoso.” (Proverbi 3:27-27 TILC)

D: Quante persone ferite hai intorno che hanno bisogno di un tocco che allevi la loro pena? Fisica,  emotiva, spirituale, forse una relazione ferita. Non perdere tempo. Dai il tuo amore  ADESSO!
Quando qualcuno perde una persona cara .. viene licenziato ... ha un aborto spontaneo

Una grande paura: noi spesso non vogliamo essere coinvolti con l'altrui dolore perché ci ricorda il nostro! Se posso ignorare il tuo dolore,  allora non dovrò affrontare il mio! Se è questo che pensi, il primo ad avere bisogno di un “buon samaritano” sei tu. Puoi parlarne con me, con gli altri responsabili.. ma il posto dove puoi trovare il samaritano è il tuo piccolo gruppo.

Per amare il mio prossimo come me stesso:

4. Devo mettere in conto qualunque prezzo! = Sii disponibile!

C'è sempre un costo per la gentilezza!Un cartellino con su il prezzo. Di solito richiede un sacrificio di tempo, energia, denaro,  reputazione

"Poi caricò l'uomo sul suo asino e lo condusse in una locanda e si prese cura di lui.  Il giorno dopo, il Samaritano diede all'oste due monete d'argento e gli raccomandò di prendersi cura dell'uomo. "Se il conto supera questa cifra" gli disse, "ti pagherò la differenza al mio ritorno"( Luca 10:34-34).
  • Lo portò al motel
  • Lo mise sull'asino e LUI camminò!. 
  • Lo ha accudito tutta la notte
  • Ha provveduto ai suoi bisogni
  • ... in più ha pagato il conto!
Non solo quello che era servito fino a lì, ma quello che sarebbe servito anche dopo!

Non gli è bastato chiamare il 118 da un telefono cellulare. Ha fatto di tutto per aiutare!

Che cosa aveva da guadagnare da questo? Niente.

E allora perché essere gentile? Dio ha promesso grandi benefici:

“Se dividi il tuo cibo con chi ha fame e sazi il povero, la luce del pieno giorno ti illuminerà. Il Signore ti guiderà sempre: ti sazierà anche in mezzo al deserto e ti restituirà le forze. Sarai rigoglioso come un giardino ben irrigato, come una sorgente che non si prosciuga”( Isaia 58:10-11 TILC)

“Il malvagio raccoglie solo delusioni, il giusto avrà una sicura ricompensa.” (Proverbi 11:18 TILC)

5. Devo mettere l'amore in pratica = Sii amorevole!

Ora và!

Gesù conclude, come al solito, il suo discorso, con una domanda. Ricordatevi che eravamo partiti da una domanda: “Chi è il mio prossimo”?

"Secondo te, chi di questi tre si comporto da "prossimo" verso quell'uomo, vittima dei banditi?"  Il dottore della legge rispose: "Quello che ha avuto compassione di lui".Allora Gesù gli disse: "Ora va', e comportati così anche tu!” (Luca 10:36-37)

Gesù con la sua storia ci ha dato un esempio, e lo ha corredato di istruzioni per come essere il buon samaritano:

1. Devo vedere di cosa ha necessità  = Sii sensibile!
2. Devo simpatizzare col dolore del mio prossimo = Sii premuroso!
3. Devo cogliere il momento per aiutare! = Sii attento!
4.Devo mettere in conto qualunque prezzo! = Sii disponibile!

Gesù ha detto che uno dei due comandamenti più grandi per me è “Ama il tuo prossimo come te stesso”. Paolo ha affermato che, se adempio a questo comandamento ho adempiuto al 100% della volontà di Dio per la mia vita. Ma, l'amore non è un sentimento...

“Se sapete queste cose, siete beati se le fate.”(Giovanni 13:18)

La nostra è una chiesa “piccola”; non possiamo permetterci il lusso di persone che stanno sedute e “attendono” che siano altro a dimostrare l'amore di Gesù al prossimo. Se vedi un'esigenza, tu sei la risposta ad essa.

La nostra è ANCORA una chiesa piccola. Tu sei la risposta alla crescita; tu sei l'arma che Cristo ha per far crescere te, chi ti sta a fianco (famigliari, amici) e la tua chiesa locale; tu sei la SPADA di Cristo

“presentate voi stessi a Dio, come di morti fatti viventi, e le vostre membra come strumenti di giustizia a Dio” (Romani 6:13b)

PREGHIERA: Caro Dio, ti ringrazio per il tuo amore stupendo per me. Hai mandato  Gesù a morire per me.Padre, io non voglio essere una persona crudele o apatica. Io voglio essere più amorevole. Aiutami a prendere questi 4 passi verso l'amore oggi. Aiutami a rallentare e cominciare a vedere ed a sentire le esigenze delle persone intorno a me. (Radar). Aiutami ad essere un ascoltatore migliore in modo che io possa simpatizzare con la gente. E quando arrivano le  interruzioni, aiutami a vederle come opportunità di crescita nell'amore .Aiutami ad essere disposto a correre rischi e andare contro le mie paure in al fine di aiutare gli altri. A partire da oggi, mi pongo a tua disposizione mostrare il tuo amore agli altri.
Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca frase nel sito



In evidenza: "Costruire la felicità"

Una tazza di caffè col Padre

Una tazza di caffè col Padre
Cinque minuti per ascoltare e parlare con Lui

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc Tel: 324/8374950 WhatsApp: 347/9740488 email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies