;

domenica, marzo 23, 2014

A quale dei tre pregare: il Padre, il Figlio, o lo Spirito Santo? | 23 Marzo 2014 |


Quando preghi, ha chi ti rivolgi, tra il Padre, il Figlio, e lo Spirito Santo?
---

Quando preghi, a chi preghi? A chi ti rivolgi? Essendo una chiesa evangelica prendo per scontato che
non preghi né a Maria né ai santi.

Ma a chi preghi? Dio non è "Dio": è Dio Padre, Dio Figlio, e Dio spirito Santo. Per cui, preghi a Gesù, o allo Spirito Santo, o al Padre?

Un pastore raccontava che da bambino pensava che i tre fossero presenti alle sue preghiere, seduti, e che lo Spirito Santo fosse quello che prendeva appunti, e poi si rivolgeva agli altri due chiedendo che voleva intervenire su quella determinata preghiera.

E' cosi?

Oppure i tre fanno turni di otto ore per coprire le 24? Oppure lo Spirito Santo copre le cose facili (il mal di gola), Gesù le cose difficili (la broncopolmonite) e Dio quelle difficilissime (il tumore)?

Esiste una maniera “giusta” su cosa pregare  e a chi pregare,  una sorta di protocollo divino per far si che le nostre preghiere vengano esaudite? E' una buona domanda da farsi.

Gesù è quello a cui dobbiamo andare per sapere come fare. In Matteo 6 si adopera a dire ai discepoli “non pregate così, ma pregate invece così” e inizia la “preghiera perfetta” in un modo completamente inaspettato per l'epoca.

1. Prega al Padre

“Voi dunque pregate così: "Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome.” (Matteo 6:9)

Dice: “Padre Nostro”... Nessuno sino ad allora, si era mai rivolto a Dio chiamandolo “padre”. Dio veniva chiamato quasi sempre “Adonai”  (Signore), visto che era peccato nominare il nome personale di Dio invano “Jawe” (Io Sono).

Ogni volta che Gesù pregava pregava chiamando Dio “padre”, ma lui era il figli di Dio a titti gli effetti. Ora dice a noi di chiamare “suo padre” “padre”. Non ci dice di pregare “Dio”, ma di pregare un padre.

Questo cambia tutta la prospettiva del nostro pregare. Una cosa è pregare un “benefattore onnipotente”, ma lontano e distaccato, uno da cui state lontano quando combini qualcosa di grosso altra cosa è pregare qualcuno a cui ci possiamo affidare,  con cui ci possiamo confidare, anche quando l'abbiamo fatta grossa.

Ma quale parola usava Gesù? Padre? Genitore? Babbo? Lo possiamo sapere da Marco, che ci racconta come chiamava suo Padre in uno dei momenti più difficili della sua vita, appena prima di salire il Golgota:

“Diceva: «Abbà, Padre! Ogni cosa ti è possibile; allontana da me questo calice! Però non quello che io voglio, ma quello che tu vuoi».” (Marco 14:36)

Abbà. E' la stessa parola che usa Paolo

“E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo: «Abbà! Padre!» ” (Romani 8:15)

Per spiegarvi il vero significato e peso di questa parola, voglio leggervi un passo da l libro di Joyce Hugget “La Preghiera”:



Gesù ci chiede di pregare un padre come lo pregherebbe un bambino, con la medesima purezza e con la medesima fiducia che ha un bambino di tre anni.

Io prego un padre pieno d'amore.

2. Prega attraverso il Figlio

Quale è il ruolo di Gesù nella preghiera? Vi ricordate di quello che abbiamo detto del “tempio” di Dio,  dove stava il luogo "Santissimo" che conservava l'Arca con le Tavole del Patto, dove solo il sommo sacerdote poteva entrare una volta all'anno?

Per poter entrare doveva fare tutta una serie di rituali, purificazioni,  preghiere,  perché Dio non può stare in presenza del peccato.

Se non faceva tutto questo in un modo giusto, Dio lo fulminava, tanto è vero che gli altri sacerdoti legavano una corda al piede del Sommo Sacerdote prima di entrare e gli mettevano una campanella legata alla vita per sentire se si stava muovendo all'interno e, eventualmente, se non sentivano più la campanella, per tirarlo fuori senza entrare

Ma, alla morte di Gesù, la "Cortina del Tempio", la spessissima tenda che simbolicamente divideva l'uomo da Dio, si spaccò da cima a fondo:  grazie a Gesù, la separazione tra Dio è l'uomo era stata rimossa.

“Così, fratelli, ora abbiamo piena libertà di entrare nella presenza di Dio per mezzo del sangue di Gesù, una via nuova e vivente che il Signore ha aperto per noi attraverso la cortina, cioè il suo corpo” (Ebrei 10:19.20 PV)

Quello che ha fatto Gesù è di rendere il Padre di nuovo accessibile a te,  attraverso di lui. Non devi più fare rituali, non devi avere più intermediari, non devi più attendere un giorno preciso dell'anno,
non rischi più di essere fulminato, ma basta che credi che Gesù ha pagato per il tuo peccato col suo sangue  per renderti di nuovo puro e darti l'accesso di nuovo al Padre.

“Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno può venire al Padre, se non per mezzo di me.” (Giovanni 14:6 PV)

Io prego al Padre attraverso il Figlio

3. Prega con l'aiuto dello Spirito Santo

La Bibbia ci dice più e più di pregare nello Spirito. E' un comandamento? E se è un comandamento, che significa?

Vi ricordate di quando dovevate chiedere qualcosa a vostro padre, o a vostra madre, qualcosa che vi stava tremendamente a cuore, ma temevate di ricevere un “due di picche”, un “no”?

Allora cercavate la “maniera giusta”,  le parole giuste,  perché quel potenziale no fosse un si definitivo, e magari prendevate consigli da amici, fratelli, l'altro genitore per come fare.

La cosa non è affatto differente da quando preghiamo, la nostra capacità di pregare,  e di pregare nel modo giusto,  è estremamente limitata.

Non ci viene naturale pregare; se non ne siete convinti, chiedete a qualcuno che non ha mai pregato in pubblico di pregare nel vostro piccolo gruppo.

Il nostro Padre lo sa,  ed è per questo che ha provveduto qualcuno che ci aiutasse in questo.

"Nello stesso modo, anche lo Spirito Santo ci aiuta giorno per giorno nei nostri problemi e nelle nostre preghiere. Perché, in realtà, noi non sappiamo neppure per che cosa pregare, né pregare nel modo giusto, ma lo Spirito Santo prega per noi con tale sentimento, che non si può esprimere a parole. " (Romani 8:26 PV)

“State sempre in preghiera, chiedete a Dio il suo aiuto in ogni occasione, lasciandovi guidare e assistere dallo Spirito Santo.” (Efesini 6:18 PV)

Dio è il Padre amorevole a cui possiamo raccontare tutto, che ha provveduto attraverso Gesù la via sicura per raggiungerlo e parlargli,  ma che ha anche messo a disposizione lo Spirito Santo per aiutarci a parlagli in preghiera.

Quando preghi per i quattro temi di questa campagna, non cercare di pregare con la tua intelligenza,
prega prima lo Spirito Santo, sii onesto, sii onesta, e confessa : “Spirito, io non so che cosa pregare, aiutami tu”, e vedrai che lo Spirito sarà lì, pronto ad aiutarti,  e a suggerirti cosa o come pregare.

Io prego al Padre attraverso il Figlio con l'aiuto dello Spirito Santo

Conclusione

Quando preghi, ricordati che stai pregando un Padre d'amore,  che non ha esitato a dare Suo figlio per lavarti dai tuoi peccati e che ti ha lasciato lo Spirito Santo per aiutarti a pregarlo. Paolo dice questo:

“E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo: «Abbà! Padre!»  Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio.” (Romani 8:15-16)

Ma per ricevere lo Spirito di adozione, per essere stato adottati nella famiglia di Gesù,

  • devi averlo accettato come tuo Padre, 
  • attraverso il Figlio, 
  • per mezzo dello Spirito Santo.

L'hai fatto?

Preghiamo...


Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca frase nel sito



In evidenza: "Doni dal Padre"

Cliccando sui titoli qui sotto potrete accedere direttamente ai messaggi della serie attualmente in corso in chiesa


1. Non tralasciate i doni spirituali
2. La parola di Sapienza
3. Essere piantati per portare frutto

Una tazza di caffè col Padre

Una tazza di caffè col Padre
Cinque minuti per ascoltare e parlare con Lui

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc Tel: 324/8374950 WhatsApp: 347/9740488 email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies