;

domenica, giugno 11, 2017

Non basta un "clic" per la tua vita" | 11 Giugno 2017 |

Sei connesso a Dio per ottenere l'energia che ti faccia risplendere per la Sua gloria nel mondo?---

Quale è secondo voi l'invenzione più grande che l'uomo abbia mai fatto? Secondo me... è l'utilizzo della corrente elettrica.

Immaginare che un po' di elettroni che si spostano da qua a qua, possono mettere in moto una macchina, riscaldare una casa, cucinare una pietanza... ma soprattutto, illuminare la notte!

Per me, che non amo il buio, è una cosa importante, vitale, oserei dire!

La vita dell'uomo è cambiata da quando Thomas Alva Edison nel 1880 ha inventato la prima lampadina. Da allora la notte non servivano più le candele, o i lumi a petrolio, o le lampade a gas. Bastava un “clic”, e tutto diventava visibile.

Tutto è cominciato con la luce. In Genesi 1:3 è scritto:

Dio disse: «Sia luce!» E luce fu.” (Genesi 1:3)

Tutto è cominciato con la luce, e tutto si è compiuto attraverso la luce:

La vera luce che illumina ogni uomo stava venendo nel mondo.” (Giovanni 1:9)

Proprio quella stessa luce è ormai parte di ognuno che ha accettato Gesù:

Voi siete la luce del mondo. “ (Matteo 5:14a)

Vi prego di guardare bene questo versetto: ci torneremo fra un po', per vedere soprattutto quello che il versetto NON dice.

Ho già raccontato altre volte la storia di quel cliente che è venuto al mio negozio con una busta contenente i quattro fanalini del suo trattore, completamente distrutti. "Ce li hai?" mi fa.
"Sono un modello molto vecchio, a magazzino ho cose simili ma più recenti." gli dico.
"No, a me servono proprio questi." replica lui.
"Beh, penso siano ancora in produzione...posso ordinarli, se vuole, ma sono più costosi di quelli che ho a magazzino!" gli faccio eco io.
"Ok. Non importa se costano di più. Ordina e fammi sapere quando sono arrivati".
Se ne va, con la sua busta di fanalini tritati.
Qualche giorno dopo i quattro fanalini arrivano, io chiamo il cliente, e lui nel giro di poche ore è lì, con la sua busta; gli porgo i fanalini nuovi, lui li apre, apre la busta, controlla se sono uguali a i suoi vecchi, paga e fa per andarsene.
"Aspetti, signore - faccio io - mi domandavo se le servissero anche le lampade. All'interno dei fanalini nuovi non ci sono. E' sicuro che le vecchie funzionino ancora?"
Lui si volge, strabuzza gli occhi, e mi dice: "Ma no, non mi servono...tanto non c'erano manco in quelli vecchi!"
"Come come? - domando io incuriosito - Ha i fanalini e non ci mette le lampade?"
"Beh - fa lui - sarebbero assolutamente inutili, visto che non esiste l'impianto elettrico... servono solo per essere in regola col Codice della Strada quando ti fermano i Carabinieri... Tanto mica li controllano... E se lo fanno, gli dici che c'è un guasto che non conoscevi, e che andrai dall'elettrauto subito... Il più delle volte funziona."
La logica non fa una piega... nella sua testa.
Io non ho il coraggio di replicare, se non facendomi una gran risata, e aggiungendo "Eh già! Il più delle volte funziona!". Il mio cliente avrebbe potuto prendere i fanalini che avevo a negozio: erano subito disponibili, costavano meno, tanto erano solo per "bellezza".
E invece no: ha atteso giorni, ha pagato di più, pur di ottenere gli stessi che aveva... Belli, nuovi... ma completamente inutili perché non connessi e senza lampade!

I fanalini, in un trattore,, così come in ogni altro automezzo, servono per farsi vedere dagli altri; sono un “segno” che dice anche da lontano: “Ehi, io ci sono! E sono sulla tua stessa strada!

Tutto nasce, si compie e si rivela attraverso la luce, e l'esempio del cliente e di fanalini non connessi e senza lampade ricorda la vita di molti credenti: da fuori li vedi, tutto a posto, tutti gli impianti ci sono, tutto ok...

Ma poi, al primo buio, li trovi che vagano per strada senza illuminazione, essendo pericolosi per se e per gli altri.

Non sono un “segno” per nessuno attorno, nessuno sa che sono sulla loro strada, non ci sono luci “visibili” da fuori che indichino la loro presenza sulla strada del prossimo

Manca la "connessione" con Colui che realmente porta energia e luce nelle loro vite, manca anche qualcosa da far brillare per vedere ed essere visti.

E magari hanno realmente creduto,hanno pure speso molto, sia in termini di tempo (chiesa, piccolo gruppo, studio biblico, riunioni), sia in denaro (commentari, chiavi bibliche, libri, software pc, decime, offerte).

Parlano di Dio, di fede e di Gesù con apparente sapienza, leggono la Bibbia ogni giorno, vanno in chiesa la domenica...

Ma poi, quando serve la luce... (perché la notte arriva, e arriva per tutti, sotto forma di problemi, lutti, difficoltà malattie) giri l'interruttore... “clic”... e nulla: ci sono solo i "fanalini".

"Che tipo di credente sono, io? E' giusto chiederselo, ogni tanto. Sono convinto di avere tutti i fili connessi e a posto, oppure mi occupo solo di lucidare i fanalini... facendo finta di avere le lampade... la luce?

Se la mia vita è connessa realmente a Dio, posso anche fare a meno della bellezza del fanalino nuovo; basterà controllare che le lampade, ovvero la mia attenzione, il mio cuore, il mio tempo, il mio parlare e il mio agire con amore verso gli altri, insomma la lampada di Gesù sia ben avvitata nella sua sede.

Allora brillerò nella notte, allora sarò di segno sulla via per altri.

Tanto, nel buio nessuno farà caso che i miei fanalini sono vecchi e malandati. Ma la luce si, quella la vedranno.

Vorrei tornare su Matteo 5 e leggere tutto il discorso di Gesù:

"Voi siete la luce del mondo. Una città posta sopra un monte non può rimanere nascosta, né si accende una luce per nasconderla sotto un vaso, ma per dare luce a tutti quelli che sono in casa. Allo stesso modo, lasciate che la vostra luce risplenda fra tutti, affinché vedano le vostre buone opere e diano lode a vostro Padre che è nei cieli." (Matteo 5:14-16 PV)

Sono colpito più da ciò che Gesù dice che NON siamo che da quello che Gesù dice che siamo:

1. Io NON ho la luce, ma SONO la luce.

"Voi siete la luce del mondo.”

Gesù non dice che siamo stati “illuminati”. Molte altre religioni prevedono “l'illuminazione”, qualcosa che scende dall'alto.

Ma Gesù afferma che SIAMO la luce, qualcosa che nasce da dentro.

2. Io NON posso rimanere nascosto, ma DEVO farmi vedere da tutti

Una città posta sopra un monte non può rimanere nascosta, né si accende una luce per nasconderla sotto un vaso, ma per dare luce a tutti quelli che sono in casa.”

La luce che ho dentro non serve ad illuminare il mio intestino, ma serve ad illuminare altri.

3. Io NON ricevo gloria per la mia luce, ma DIO la riceve

affinché vedano le vostre buone opere e diano lode a vostro Padre che è nei cieli."

La luce non è finalizzata al mio utile, ma a qualcosa di immensamente più grande, la Gloria di Dio. E più verrà glorificato Dio in terra, più vicino sarà il giorno del ritorno di Gesù.

Tutto questo lo ottengo se sono “connesso” a Dio, se ci sono in “fili”.

Se non sono connesso, sto sperando la stessa cosa che sperava il mio cliente, di trovare una pattuglia che crede al malfunzionamento momentaneo. “Il più delle volte funziona"...

Posso ingannare chi mi incrocia per strada di giorno, ma quando arriva la notte, e provo a fare “clic” non accadrà nulla. Non sarò luce per nessuno, anzi e sarò di intralcio ed ostacolo agli altri, piuttosto che una guida.




Se il solo “clic” non basta, allora come farò per “risplendere”? Ne parleremo fra due settimane, per il momento vi anticipo il piano per “risplendere”

1. Devo PASSARE TEMPO con Dio
2. Devo VEGLIARE sulla mia mente
3. Devo FARE come Gesù
4) Devo DICHIARARE che sono di Gesù

Conclusione

"Il più delle volte funziona"... ma, prima o poi, dovrò portare il mio trattore "a revisione" da Gesù, e non basterà fare “clic” se non sarò connesso a colui che è la fonte della luce.



Preghiamo
GUARDA LE DIAPOSITIVE DEL MESSAGGIO


---

GUARDA IL VIDEO DEL MESSAGGIO


Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca frase nel sito



In evidenza: "Togliti i calzari"

Cliccando sui titoli qui sotto potrete accedere direttamente ai messaggi della serie attualmente in corso in chiesa


1. Togliti i calzari 1° parte
2. Togliti i calzari 2° parte

Una tazza di caffè col Padre

Una tazza di caffè col Padre
Cinque minuti per ascoltare e parlare con Lui

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc Tel: 324/8374950 WhatsApp: 347/9740488 email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies