;

domenica, gennaio 17, 2016

Le armi per la vittoria (1° parte) | 17 Gennaio 2016 |

Con quali armi vado in battaglia nel 2016? Dio ne ha provvedute tre affinché possiamo essere "più che vincitori".
---

Ci eravamo lasciate la scorsa settimana con una promessa: che in questa serie di predicazioni non vi avrei solo detto cose brutte, ma che vi avrei detto soprattutto cose belle! Che non vi avrei detto solo che avrete battaglie nel 2016, ma che vi avrei dato le armi per essere “più che vincitori” in ciascuna battaglia.

Voglio prendere esempio da Paolo che  prima dice che i problemi nella vita CI SARANNO:  "ME  INFELICE! Chi mi libererà da questo corpo di morte?”. E poi da la chiave, l'arma per la liberazione e per la vittoria: "Grazie siano rese a Dio, per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore”.

C'è una premessa da fare, però: queste armi ti serviranno solo se decidi di lottare. Paolo dice:

“Combatti il buon combattimento della fede.” (1 Timoteo 6:12a)

Devi decidere deliberatamente di scendere in campo, di non lasciare che sia la vita a dirigerti, ma che vuoi essere tu al controllo della tua vita.

Se non lotti per qualcosa nella tua vita più grande della tua vita stessa, non stai veramente vivendo, ma stai sopravvivendo. E quella per la tua fede è la migliore battaglia che tu possa combattere.

E' statisticamente provato che in una guerra nove volte su dieci vince chi ha le armi migliori: I Romani avevano armi migliori dei Cartaginesi, i Franchi avevano armi migliori dei Saraceni, gli Alleati avevano armi migliori dei Nazisti.

Un'arma più forte ti mette in una posizione di supremazia rispetto all'avversario anche quando l'avversario  è più numeroso. E normalmente le armi più sono potenti, più sono tenute nascoste agli avversari, più sono segrete.

Per la tua battaglia Dio vuole darti delle armi segrete che ti permettano di vincere su ogni campo; non ti promette che saranno battaglie semplici, ma ti promette che, attraverso di esse tu potrai essere “più che vincitore”.

Dio ti ha dato tre armi segrete,  tramite cui sarai sempre in una posizione di vantaggio, in quanto sono segrete al mondo, ma Dio le ha rivelate ai suoi figli; solo i credenti le possiedono.

Le tre armi per vincere

1° Arma segreta: Io ricevo la fede dalla Parola di Dio

Se sei credente, le tue armi non sono economiche, finanziarie, politiche o emotive; tutte queste sono armi che il mondo usa per manipolare le persone e gli eventi a proprio piacimento. Ma sono armi spirituali.

Dio dice che la fede è la più grande potenza dell'Universo: è capace di spostare le montagne, di provocare miracoli, può rendere possibile l'impossibile. Sono le persone di fede che possono compiere l'impossibile, sono le persone di fede che stabiliscono gli standard del mondo, perché chi ha fede abbatte le barriere del mondo.

Da dove prendi la fede? La Bibbia dice che la ricevi dalla Parola di Dio.

La fede non è solamente un'arma offensiva tramite la quale puoi realizzare l'impossibile nel mondo, ma è anche un'arma difensiva con la quale ti proteggi dalle offese e dallo scoraggiamento:


“Usate lo scudo della fede, con cui potete spegnere le frecce infuocate di Satana.” (Efesini 6:16 PV)

Sottolineate “scudo”. Le “frecce infuocate” di cui parla Paolo altro non sono che pensieri che provano a sconfiggerti, e vengono tutte da Satana, che in continuazione le scaglia contro i credenti: “Chi ti credi di essere?” “Non ce la farai.”, “Perché hai cominciato?”.

Che tipo di frecce sono? Sono frecce di dubbio, frecce di sconfitta, frecce di depressione, frecce di ritardo negli eventi che aspetti.

Lo scudo è un arma offensiva o difensiva? Uno scudo non serve ad attaccare ma a proteggersi; e questo è quello che è la fede, non è solo un'arma offensiva che ti da la possibilità di compiere l'impossibile, ma è anche un'arma difensiva che ti protegge dai dubbi, dai pensieri di sconfitta e dalla depressione.

Quando comincio a dubitare non sono capace di raggiungere i miei obiettivi, di avere un matrimonio solido, di crescere i miei figli, di vivere senza preoccupazioni economiche, è quello il momento in cui ho più bisogno della fede.

Quando finisco la fede, ho già perso la battaglia. Per questo devo mantenere sempre pieno il serbatoio della mia fede. Come posso fare questo?

“La fede dunque viene dall'udire, e l'udire viene dalla parola di Dio.” (Romani 10:17 ND)

Paolo afferma che la fede viene ascoltando la Parola di Dio. In questo momento io sto costruendo e rinforzando la vostra fede. E' per questo che una delle caratteristiche principali della nostra chiesa è che, ogni domenica, la Parola di Dio viene letta e viene insegnata.

Ogni volta che vieni in chiesa la tua fede aumenta; se non vieni, diminuisce, sino a svuotarsi. E' come se ci fosse un buco nel tuo serbatoio di fede. Quando ti servirà per affrontare i dardi, la cercherai, ma non ci sarà più.

La tua fede va rifornita in maniera costante,  più ascolterai la parola di Dio più la tua fede andrà a riempire il serbatoio. Sul nostro sito ci sono attualmente più di 400 messaggi audio, 32 persone al giorno, 966 al mese 11.562 all'anno scaricano uno dei nostri messaggi per ascoltarlo a casa. E' per quello che ti incoraggio ad andare sul nostro sito, e scaricare qualche vecchia predicazione.

“Prendete anche ... la spada dello Spirito Santo, che è la parola di Dio” (Efesini 6:17b)

La Bibbia è la tua spada; nessun soldato va in battaglia senza spada. Il problema è che molti credenti vanno in battaglia ogni giorno senza la spada.

Non dico di portare fisicamente con te una Bibbia, ti può essere utile per ricordarti che la devi leggere, la puoi scaricare sul tuo smartphone. Ma una Bibbia su un tavolo o su uno scaffale NON è una spada. Lo diventa solo quando passa dal tavolo alla tua mente, quando la leggi, la studi, la mediti e la memorizzi.

Solo se la Bibbia è DENTRO di te, Dio potrà riportarla in superficie quando (non se, ma quando) sarai tentato. Ricorda quello che ha fatto Gesù, tutte le volte che il Diavolo lo ha tentato nel deserto lui ha risposto citando un versetto della Bibbia.

Se nella tua mente non c'è la Parola,  stai affrontando la battaglia senza la spada. Più Parola memorizzi e mediti, più grande sarà la tua spada.

2° Arma segreta: Io ricevo sostegno dal popolo di Dio

La Chiesa!  Dio non ha mai pensato di mandarti in battaglia da solo.  Il motivo per cui sei continuamente sconfitto è perché non accetti l'aiuto di altri credenti; dal punto di vista spirituale, finanziario, su come educare i figli.

Hai bisogno di un gruppo di persone che ti aiuti, ti incoraggi, ti sostenga... si chiama “piccolo gruppo”. Mi piace la parafrasi che “La Parola è vita” fa del versetto di Filippesi:

“Stiamo sostenendo insieme la stessa lotta.” (Filippesi 1:30 PV)

Sottolineate “insieme”. Nessun soldato va in battaglia da solo, ma va sempre con un plotone, un gruppo, almeno un altra persona. Il mondo non è un posto dove fare il “lupo solitario”; c'è una GUERRA contro di te.

Se pensi di non avere nessuna necessità di aiuto nella vita, allora hai un grosso problema di presunzione. Nessuno è capace di fare tutto; io sono bravo in alcune cose ma in altre non provo neppure.

Dio ci ha fatti in questo modo così che nessuno possa dipendere solo su se stesso, ma che ognuno invece ha necessità dell'altro. Nella Bibbia per cinquantasette volte è contenuta la parola “l'un l'altro”; è una reciproca necessità!

Se io ti permetto di aiutarmi nei miei problemi avvengono tre cose:la nostra amicizia in Cristo si rafforza, tu riesci a sfruttare i doni e i talenti che Dio ti ha dato, e Dio sorride “perché là dove sono due o tre, io sono in mezzo a loro”, anche, anzi, soprattutto nella battaglia della vita.

“Non smettiamo di frequentare le nostre riunioni; non facciamo come alcuni che hanno preso l'abitudine di non venire. Invece, esortiamoci a vicenda.” (Ebrei 10:25a TILC)

Sottolineate “non smettiamo” e “esortiamoci a vicenda”. Di quali riunioni stava parlando qui? A quel tempo c'erano due tipo di incontri: Atti dice che si incontravano  “nei cortili del Tempio” e che si incontravano “di casa in casa”.

Quando è stata fondata questa chiesa abbiamo scelto di avere la medesima struttura che la Bibbia mostra: la chiesa (il tempio dell'epoca) e il piccolo gruppo (l'incontro nelle case). Dall'incontrarti in chiesa la domenica ricevi ispirazione,  dall'incontrarti in settimana con altri a casa tua o di altri ricevi l'aiuto.

Il problema è che molte volte i credenti dicono:  “Ma io sono troppo occupato, sono troppo stanco; forse vengo un paio di volte al mese, o una.” Se tu non fossi venuto oggi, avresti perso questo messaggio, e Dio non avrebbe potuto far crescere la tua fede. Se non verrai la prossima settimana perderai il messaggio della prossima... Pensa a tutte le benedizioni e le possibilità di far crescere la tua fede che hai perso!

Voglio fare un esperimento con voi: prendete un lungo respiro e trattenetelo fino a che ve lo dico io (se riuscite): bene, ci vediamo fra due settimane!

La Bibbia dice che nella Parola c'è l'aria, "il soffio di Dio": come puoi pensare di respirare ogni due settimane o tre?

La Bibbia dice che l'adorare assieme, il ricevere la Parola assieme, è “nutrimento per l'anima”; in questo momento tu ti stai nutrendo.

Pensa se tu decidessi di dire: “Bene, voglio mangiare ogni due settimane”: come diventeresti?  Diventeresti anoressico o anoressica.

Ci sono molti credenti che sono anoressici spirituali. Nessun generale  manderebbe i suoi soldati in battaglia a stomaco vuoto, non arriverebbero nemmeno al fronte, sarebbero sconfitti prima ancora di iniziare la battaglia.

La Bibbia dice che l'adorazione “rinfresca la mente”, la pulisce; venendo in chiesa, frequentando il piccolo gruppo è come se tu prendessi un bagno spirituale.

Come saresti se ti facessi la doccia ogni tre settimane? Puzzeresti. La vita spirituale di alcuni credenti “puzza”.

Guardi la TV ogni tre settimane? No! Usi il PC, lo smartphone, il tablet ogni tre settimane? No! Vai in palestra a fare sport o pilate ogni tre settimane? E' inutile!

Voglio chiederti: da dove prendi la tua energia spirituale? Dalla TV, dal tablet, dallo smartphone, dallo sport, dal pilates? C'è una guerra da combattere, e la tua vittoria individuale ne va della crescita della tua comunità. Tu sei parte di un CORPO: la chiesa, tu stai facendo una gara, e se una parte è debole, è atrofica, i tempi per andare alle Olimpiadi non arrivano, la crescita della tua chiesa  - di QUESTA chiesa - neppure.

Ma tu potresti pensare “Eh beh, ormai è tardi, ho preso decisioni sbagliate senza ascoltare i fratelli, ho preso l'abitudine di frequentare poco, non ho un piccolo gruppo vicino”. Io ti rispondo: non è mai tardi per iniziare un “circolo virtuoso”,  per iniziare a fare le cose giuste davanti a Dio.

Accetta la sfida che ti lancio oggi: "Io voglio frequentare tutte le domeniche. Io voglio frequentare il piccolo gruppo. E se non c'è voglio chiedere a Janet, Speranza ed Amy di aiutarmi ad organizzarne uno a casa mia."

Che sua benedetto il signore per le armi di cui  ci ha dotato

(La seconda parte di questo messaggio verrà pubblicata Domenica 24 Gennaio 2016)


Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca frase nel sito



In evidenza: "Chi sono in Cristo"

Una tazza di caffè col Padre

Una tazza di caffè col Padre
Cinque minuti per ascoltare e parlare con Lui

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc Tel: 324/8374950 WhatsApp: 347/9740488 email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies