;

venerdì, aprile 18, 2014

Il prezzo del perdono: la passione di Cristo. | 1 Aprile 2014 |

Il perdono non viene mai gratis, ma c'è un prezzo da pagare. E, in fondo, perché Gesù doveva morire per potermi salvare? Amy Williams ripercorre i passi della Passione di Cristo per scoprire quel prezzo e quel perché.
---


IL RACCONTO DELLA PASSIONE DI CRISTO

"Or prima della festa di Pasqua, Gesú, sapendo che era venuta per lui l'ora di passare da questo mondo al Padre, avendo amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine. Durante la cena, quando il *diavolo aveva già messo in cuore a Giuda Iscariota, figlio di Simone, di tradirlo,  Gesú, sapendo che il Padre gli aveva dato tutto nelle mani e che era venuto da Dio e a Dio se ne tornava,  si alzò da tavola, depose le sue vesti e, preso un asciugatoio, se lo cinse.  Poi mise dell'acqua in una bacinella, e cominciò a lavare i piedi ai discepoli, e ad asciugarli con l'asciugatoio del quale era cinto... Quando dunque ebbe loro lavato i piedi ed ebbe ripreso le sue vesti, si mise di nuovo a tavola, e disse loro: «Capite quello che vi ho fatto?  Voi mi chiamate Maestro e Signore; e dite bene, perché lo sono.  Se dunque io, che sono il Signore e il Maestro, vi ho lavato i piedi, anche voi dovete lavare i piedi gli uni agli altri.  Infatti vi ho dato un esempio, affinché anche voi facciate come vi ho fatto io.  In verità, in verità vi dico che il servo non è maggiore del suo signore, né il messaggero è maggiore di colui che lo ha mandato.  Se sapete queste cose, siete beati se le fate.... Quando egli fu uscito, Gesú disse: «Ora il Figlio dell'uomo è glorificato e Dio è glorificato in lui.  Se Dio è glorificato in lui, Dio lo glorificherà anche in sé stesso e lo glorificherà presto.  Figlioli, è per poco che sono ancora con voi. Voi mi cercherete; e, come ho detto ai Giudei: “Dove vado io, voi non potete venire”, cosí lo dico ora a voi.  Io vi do un nuovo comandamento: che vi amiate gli uni gli altri. Come io vi ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri.  Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri»." (Giovanni 13:1-5, 12-17, 31-35)

"Gesú disse queste cose; poi, alzati gli occhi al cielo, disse: «Padre, l'ora è venuta; glorifica tuo Figlio, affinché il Figlio glorifichi te,  giacché gli hai dato autorità su ogni carne, perché egli dia vita eterna a tutti quelli che tu gli hai dati.  Questa è la vita eterna: che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesú Cristo.  Io ti ho glorificato sulla terra, avendo compiuto l'opera che tu mi hai data da fare.  Ora, o Padre, glorificami tu presso di te della gloria che avevo presso di te prima che il mondo esistesse." (Giovanni 17:1-5)

"Poi giunsero in un podere detto Getsemani , ed egli disse ai suoi discepoli: «Sedete qui finché io abbia pregato».  Gesú prese con sé Pietro, Giacomo, Giovanni e cominciò a essere spaventato e angosciato.  E disse loro: «L'anima mia è oppressa da tristezza mortale; rimanete qui e vegliate».  Andato un po' piú avanti, si gettò a terra; e pregava che, se fosse possibile, quell'ora passasse oltre da lui.  Diceva: «Abbà, Padre! Ogni cosa ti è possibile; allontana da me questo calice! Però, non quello che io voglio, ma quello che tu vuoi»." (Marco 14:32-36)

"E quelli che passavano di là, lo ingiuriavano, scotendo il capo e dicendo:  «Tu che distruggi il tempio e in tre giorni lo ricostruisci, salva te stesso, se tu sei Figlio di Dio, e scendi giú dalla croce!»  Cosí pure, i capi dei sacerdoti con gli scribi e gli anziani, beffandosi, dicevano:  «Ha salvato altri e non può salvare sé stesso! Se lui è il re d'Israele, scenda ora giú dalla croce, e noi crederemo in lui.  Si è confidato in Dio: lo liberi ora, se lo gradisce,    poiché ha detto: “Sono Figlio di Dio”».  E nello stesso modo lo insultavano anche i ladroni crocifissi con lui.  Dall'ora sesta si fecero tenebre su tutto il paese, fino all'ora nona .  E, verso l'ora nona, Gesú gridò a gran voce: « Elí, Elí, lamà sabactàni?»  cioè:  «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?»" (Matteo 27:39-46)

"Era circa l'ora sesta , e si fecero tenebre su tutto il paese fino all'ora nona ;  il sole si oscurò. La cortina del tempio si squarciò nel mezzo.  Gesú, gridando a gran voce, disse: «Padre,  nelle tue mani rimetto lo spirito mio » . Detto questo, spirò." (Luca 23:44-46)

"Perciò non ci scoraggiamo; ma, anche se il nostro uomo esteriore si va disfacendo, il nostro uomo interiore si rinnova di giorno in giorno.  Perché la nostra momentanea, leggera afflizione ci produce un sempre piú grande, smisurato peso eterno di gloria,  mentre abbiamo lo sguardo intento non alle cose che si vedono, ma a quelle che non si vedono; poiché le cose che si vedono sono per un tempo, ma quelle che non si vedono sono eterne... infatti l'amore di Cristo ci costringe, perché siamo giunti a questa conclusione: che uno solo morí per tutti, quindi tutti morirono;  e ch'egli morí per tutti, affinché quelli che vivono non vivano piú per sé stessi, ma per colui che è morto e risuscitato per loro... Colui che non ha conosciuto peccato, egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in lui." (2 Corinzi 4:16-18; 5:14-15, 21)


Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca semplice nel sito



In evidenza: "Colui che ti guarisce"

Cliccando sui titoli qui sotto potrete accedere direttamente ai messaggi della serie attualmente in corso in chiesa


1. Dio è Colui che guarisce
2. La compassione che guarisce
3. Guarigione Divina VS Sapienza senza potenza
4. Come guarisce Gesù?

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc - Tel. 347/9740488 - email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies