;

domenica, ottobre 31, 2010

Un bisogno disperato del gregge | 31 Ottobre 2010 |

Uno dei bisogni più grandi della chiesa è avere dei leader così come li desidera Dio, che sappiano aiutare i credenti a rigettare le "false dottrine", che siano di aiuto, di esempio e di ammonimento ai credenti. La lettera di Timoteo ci parla di tutto questo.

Introduzione

1. Oggi sto per parlare di un bisogno disperato nel gregge
- oso quasi dire il più disperato e urgente che c'è
qual'è secondo voi?

2. Il bisogno più disperato non è:
- maggiore pienezza dello Spirito, più evangelizzazione, più cellule di preghiera, più comunione aperta e intima tra di noi (per quanto siano importanti queste cose).
Ma
- è leadership come Dio vuole: credenti che sappiano come ci si comporta nella chiesa, che curino il gregge, uomini che sappiano insegnare, essere d'esempio e riprendere quando c'è bisogno

3. Mostratemi una chiesa fallita e io vi mostrerò un leader che ha sbagliato, leader che non avevano le qualifiche che Dio esige o l'assenza di leader.

4. La nostra è un'era di indipendenza:
- l'idea della sovranità del popolo, bella in politica, non funziona nella chiesa;
- il cristianesimo ha indubbiamente un aspetto individuale:
- ognuno ha lo Spirito, siamo tutti sacerdoti, abbiamo tutti accesso alla Parola di Dio (giusto) ... conclusione: non abbiamo bisogno di chi ci guidi" ... SBAGLIATO
- se da un lato rifiutiamo l'idea del mediatore tra Dio e l'uomo dall'altro non trascuriamo il fatto che la Scrittura dice che la chiesa è guidata e curata da leader;
- la Bibbia non concepisce salute spirituale per la tua vita senza una leadership competente.

- Ciò che ho detto è forte, forse troppo, ma ritengo che quanto vedremo nelle Scritture nelle prossime settimane lo giustifichi.

Spiegazione

1. Il libro che ci guiderà in questa scoperta del bisogno disperato di leader è il libro di 1 Timoteo

- 1 Timoteo è un libro sulla leadership
a. E' scritto da un leader: Paolo (forse il più grande)
b. E' scritto a un leader: Timoteo (nessuno come lui per Paolo)
- impareremo che cosa ci stanno a fare
- impareremo cosa sarebbe successo se non ci fossero stati,
- e cosa succede se non ci sono oggi.
c. E' scritto molto sui leader
- parla (forse più di altri libri del NT) sui leader: sugli anziani e sui diaconi, i loro ruoli, le loro qualifiche, cosa fanno, i pericoli sul loro sentiero ...

3. Ma 1 Timoteo è anche un libro su una chiesa locale: Efeso
- Timoteo infatti era un leader a Efeso
a. Efeso era una delle città più fiorenti dell'Asia minore
- città di scambi, a metà strada tra Gerusalemme e Atene, abitata da Giudei e Greci e sovrastata dal tempio di Diana.
b. Efeso è probabilmente la chiesa del NT di cui sappiamo di più
- sono scritte 3 pagine della sua storia iniziale nel libro di Atti
- abbiamo tutta una lettera di Paolo scritta 2-3 anni dopo;
- 2 anni dopo, abbiamo questa lettera di Paolo a Timoteo e probabilmente un'altra ancora due anni dopo (2 Timoteo);
- abbiamo infine il messaggio di Gesù stesso quasi 30 anni dopo (in Apocalisse) che ci rivela cosa può succedere ad una chiesa in una generazione (“Ma ho questo contro di te: che hai abbandonato il tuo primo amore” Apocalisse 2:4)

4. Per familiarizzarci con questi credenti e i loro leader facciamo un breve racconto storico:
a. Paolo arriva, fa una toccata e fuga in sinagoga dai Giudei di Efeso, e promette di tornare;
b. Paolo ritorna nella sinagoga;
- parla con franchezza per tre mesi con discorsi persuasivi sulle cose relative al regno di Dio;
- a questo punto lo spartiacque: alcuni giudei si ostinano, rifiutano di credere, e dicono male della nuova Via davanti alla folla: Paolo si separa da loro;
c. Paolo apre una scuola biblica nella scuola di Tiranno per i discepoli: tiene lezioni tutti i giorni per due anni;
- è da qui che il Vangelo si sparge da questi Giudei convertiti anche ai Greci;
- in questo periodo avvengono grandi cose: miracoli, esorcismi, segni potenti, si confessa la magia e si bruciano libri.
- C'è anche l'inizio di alcuni guai:
- oltre i Giudei che predicano contro Paolo,
- i commercianti delle immagini di Diana fomentano un tumulto contro i cristiani.
- Emergono anche i primi leader locali, gli anziani ai quali verrà affidato il gregge.
d. Paolo se ne va dopo aver annunziato agli anziani tutto il consiglio di Dio:
- lo aveva fatto in pubblico (per tutta la chiesa) e in privato (a quattrocchi con gli anziani).
g. Ripassa solo una volta vicino a Efeso e chiama solo gli anziani
- il suo discorso è carico di sentimento nell'affidare loro il gregge: (leggi Atti 20:28-31
- questi uomini si ritrovano sulla spiaggia di Mileto, soli, in lacrime perché non avrebbero più visto il loro leader, e con la responsabilità di un gregge sulle loro spalle.

5. 1 Timoteo è probabilmente scritto qualche anno dopo:
- Paolo ha mandato un altro leader ad aiutare gli anziani locali, Timoteo;
- perché Timoteo è lì? Che differenza fa la sua presenza? C'è il Signore no? A cosa servono i leader? Può un leader fare la differenza sul destino di una chiesa locale? Cosa diventerebbe la chiesa lasciata a se stessa senza leader?

Proposizione: vogliamo riflettere proprio su quest'ultima domanda: "Cosa diventerebbe la chiesa lasciata a se stessa senza leader?" e lasciare che Dio ci riveli il bisogno disperato di leader nella chiesa

A. Come diventa la chiesa lasciata a se stessa senza leader?

1. Paolo aveva fatto una profezia (Atti 20:29,30)

“Io so che dopo la mia partenza si introdurranno fra di voi lupi rapaci, i quali non risparmieranno il gregge; e anche tra voi stessi sorgeranno uomini che insegneranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli.” (Atti 20:29-30)


a. Stanno arrivando lupi rapaci
- ora il campo è tranquillo, la notte è stellata, tutto tace ... che bisogno c'è di guardie?
- ma sui monti si stanno preparando nelle cupe ombre i branchi di lupi che attaccheranno in modo improvviso, silenzioso, fatale.

b. Ora erano arrivati, c'è il rischio di una strage:
- occorrono pastori che veglino e difendano il gregge.

*** Nota: nel NT i leader delle chiese non vengono MAI chiamati pastori (usa questo termine solo Paolo in Efesini 4:11 – Pastori / dottori per indicare coloro che studiano la Bibbia). Pietro in una sua lettera chiama gli anziani “pastori” e “sorveglianti”.

“Esorto gli anziani (presbuteros) che sono fra voi,...: pascete (= siate pastori - poimen) il gregge di Dio che è fra voi, sorvegliandolo (= siate dei sorveglianti – episcopos ) non per forza, ma volentieri” (Pietro 4:1-2)

Alcune chiese chiamano i leader Anziani, altre Vescovi, altre Pastori... ma stiamo parlando SEMPRE delle medesime figure di riferimento. ***

2. La chiesa lasciata a se stessa segue dottrine diverse

“Ti ripeto l'esortazione che ti feci mentre andavo in Macedonia, di rimanere a Efeso per ordinare ad alcuni di non insegnare dottrine diverse e di non occuparsi di favole e di genealogie senza fine, le quali suscitano discussioni invece di promuovere l'opera di Dio, che è fondata sulla fede (1 Tim. 1:3-4)

Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demòni, sviati dall'ipocrisia di uomini bugiardi, segnati da un marchio nella propria coscienza. Essi vieteranno il matrimonio e ordineranno di astenersi da cibi che Dio ha creati perché quelli che credono e hanno ben conosciuto la verità ne usino con rendimento di grazie. Infatti tutto quel che Dio ha creato è buono; e nulla è da respingere, se usato con rendimento di grazie( 1 Tim. 4:1-4)

Se qualcuno insegna una dottrina diversa e non si attiene alle sane parole del Signore nostro Gesù Cristo e alla dottrina che è conforme alla pietà, è un orgoglioso e non sa nulla; ma si fissa su questioni e dispute di parole, dalle quali nascono invidia, contese, maldicenza, cattivi sospetti, acerbe discussioni di persone corrotte di mente e prive della verità, le quali considerano la pietà come una fonte di guadagno (1 Tim. 6:3-5)

a. Questa è la base dell'attacco:
- il primo passo verso la rovina della chiesa sono le dottrine diverse.

b. Chi le insegna?
1) Paolo aveva detto: "Tra di voi stessi (anziani) sorgeranno uomini che insegneranno cose perverse per trascinarsi dietro i discepoli (Atti 20:29-30)".
2) Sono persone deviate dalla fede sincera che si sono abbandonati a discorsi senza senso;

“Alcuni hanno deviato da queste cose e si sono abbandonati a discorsi senza senso. Vogliono essere dottori della legge ma in realtà non sanno né quello che dicono né quello che affermano con certezza.” (1 Tim.1:6,7)
- si presentano tuttavia come dottori della legge: forse ex-rabbini barbuti e anziani;
- ma in realtà non sanno quello che dicono;
- (app) sai riconoscere quando un dottore della legge che parla bene non sa quello che dice? Senti sollievo nell'avere a tuo fianco un leader che lo sa riconoscere? Dio vuole provvedere questo tipo di aiuto.

c. Cosa dicono? Molte cose, in questo caso c'è un'enfasi sulla legge:
1) Sono dottori della legge: fai questo e non quello “Vogliono essere dottori della legge ma in realtà non sanno né quello che dicono né quello che affermano con certezza” (1:7)
2) Vieteranno di godere le cose buone di Dio “ Essi vieteranno il matrimonio e ordineranno di astenersi da cibi che Dio ha creati perché quelli che credono e hanno ben conosciuto la verità ne usino con rendimento di grazie. Infatti tutto quel che Dio ha creato è buono; e nulla è da respingere, se usato con rendimento di grazie”(4:3-4)

d. Cosa sono in realtà le dottrine diverse?
- dottrine di demoni, chi le diffonde è uno strumento nella mani di spiriti seduttori “Ma lo Spirito dice esplicitamente che nei tempi futuri alcuni apostateranno (si allontaneranno) dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demòni” (4:1)
- (app) sai riconoscere la dottrina di demoni?
- attento perché essi la chiamano scienza “O Timoteo, custodisci il deposito; evita i discorsi vuoti e profani e le obiezioni di quella che falsamente si chiama scienza” (6:20)
- è molto difficile, molto sottile l'attacco, non è nel piano di Dio che ogni credente si difenda da solo dalle dottrine di demoni.
egli ha dato alla chiesa leader, anziani, pastori, vescovi per assisterti in questa lotta..

e. Ma perché è tanto importante? A cosa portano le dottrine diverse? Due figli malefici.

I. La chiesa lasciata a se stessa perde quota nell'amore

(ill) Avete mai visto un aereo perdere quota? manca il carburante, c'è un guasto...
- è orribile vedere un oggetto talmente bello che si schianta al suolo.

a. Una delle cose più attraenti della chiesa è l'amore:
- (ill) è l'altitudine di volo che ci distanzia dal mondo;
- Dio ci ha amati, noi ci possiamo amare;
- questo è anche uno degli strumenti più forti nell'evangelizzazione;
- (app) se il diavolo volesse fermare l'opera di Dio come lo farebbe? Facendoci smettere di amare l'altro nella chiesa, dividendoci! Come può farlo?

b. “Se qualcuno insegna una dottrina diversa ...è un orgoglioso e non sa nulla; ma si fissa su questioni e dispute di parole, ...... Dalle dottrine diverse nascono... (6:3-5)
1) Invidia, contese, maldicenze, cattivi sospetti, acerbe discussioni ... il contrario dell'amore!
- questo è il modo migliore di minare l'opera di Dio: dottrine diverse.
2) Quando la chiesa va dietro a dottrine diverse è come una pecora davanti al lupo;
- seguirà un bel discorso, una novità interessante, un personaggio attraente o imponente che ispira sicurezza... ma, dice Paolo, quello è un orgoglioso che non sa nulla
- si fissa su questioni e su dispute ... ormai l'amore è ucciso;
- (app) in quante comunità oggi manca l'amore?
- (ill)L'aereo che doveva volare si è schiantato al suolo.
- Perché? Qual'è il guasto? E' perché i leader non hanno combattuto le dottrine diverse;
- la chiesa è andata dietro a persone corrotte di mente e prive di verità;
- il risultato di seguire la menzogna è che non c'è più amore.

3) L'unica fonte dell'amore è la sana dottrina: se credi giusto, se la tua vita si fonda sulla verità, allora ci sarà amore:
- amore per tuo marito, per tua moglie, per i tuoi figli, per i fratelli, per il mondo;
- (ill) il carburante che terrà in quota il tuo amore è la verità della sana dottrina.

II. La chiesa lasciata a se stessa rischia il naufragio

a. 1 Timoteo parla molto dell'opera di Satana:
- non solo di credere alle sue menzogne;
- anche di essere consegnati a lui, essere sedotti da lui, cadere nella sua condanna, cadere nel suo laccio, andare dietro a lui ...
- c'è una battaglia da combattere, e se vi rinunziamo, il naufragio è la prospettiva: “Ti affido questo incarico, Timoteo... perché tu combatta in virtù di esse la buona battaglia, conservando la fede e una buona coscienza; alla quale alcuni hanno rinunziato, e così, hanno fatto naufragio quanto alla fede. (1: 19)
- (ill) Questo è chiamato un naufragio:
- la barca doveva andare in mare e navigare, invece è tornata a terra in modo rovinoso;
- qui c'è un avvertimento per noi.
Gli Efesini: avevano smesso di seguire il principe della potestà dell'aria (il diavolo) e avevano preso il largo per navigare con Cristo, ma il diavolo li voleva far naufragare di nuovo sulle sue spiagge.

b. Il naufrago è quella persona che rinunzia a fare ciò che Dio vuole;
- è la vita pratica che scivola, torna a vivere come prima, ignora i comandamenti e fa come gli pare;
- ci sono degli esempi specifici in 1 Timoteo di questo tipo di naufragio (se leggerete tutto il libro li scoprirete):
- i membri (qui donne, ma anche uomini) che vogliono esercitare autorità e usurpare i ruoli che Dio ha assegnato nella chiesa locale ad altri sono in pericolo di naufragio;
- i convertiti di recente che vogliono “bruciare le tappe”, essere subito leader sono un pericolo;
- i leader anziani che non hanno una buona testimonianza verso il mondo esterno cadono nel laccio del diavolo;
- e così chi non provvede finanziariamente ai bisognosi di casa sua (genitori, suoceri, zii) ha rinnegato la fede;
- alcune vedove più giovani, diventando pettegole, oziose, e curiose, si son sviate per andare dietro a Satana
- anche questo è un figlio di dottrine diverse
quel tipo di dottrina chiamata da Gesù "I Nicolaiti" che insegnavano che puoi anche fornicare o vivere come ti pare che per Dio è uguale, tanto lui ti perdonerà sempre!

3. Riassumendo

a. La chiesa lasciata a se stessa seguirà dottrine diverse:
- non sarà in grado di riconoscerle e ne sarà facilmente sedotta.
b. Quando le segue succedono due cose:
1) Si perde quota nell'amore.
2) Si rischia il naufragio.

B. Qual'è il rimedio di Dio?I Leader!

1. Dio provvede persone che sanno come comportarsi:

“Ti scrivo queste cose sperando di venir presto da te” (3:14)

- Paolo sapeva come comportarsi, sapeva come trattare gli insegnanti di dottrine diverse, sapeva riconoscere dottrine diverse: era un vero leader e Dio lo ha usato;
- ora scrive a Timoteo come comportarsi nella casa di Dio
- questo si dice e questo no, questo si fa e questo no
(app) la chiesa ha bisogno di leader che siano istruiti nella tradizione biblica degli apostoli su come comportarsi nella chiesa.

2. Dio chiama questi leader a fare due cose:
“Bada a te stesso e all'insegnamento; persevera in queste cose perché, facendo così, salverai te stesso e quelli che ti ascoltano.” (4:16)
a. Badare all'insegnamento:
- come si combatte la dottrina diversa? Con l'insegnamento della sana dottrina;
- il leader è colui che insegna, prende le verità della Parola di Dio e le spiega;
- identifica gli errori nella chiesa, fuori la chiesa e intorno alla chiesa e li espone, li riprende li corregge
- anche se non ha un ministerio formale di predicazione l'anziano deve essere capace d'insegnare, esortare, riprendere
- (ill) è il pastore che veglia sul gregge contro l'intrusione di lupi rapaci.

b. Badare a te stesso

"sii di esempio ai credenti, nel parlare, nel comportamento, nell'amore, nella fede, nella purezza."(4:12)
- deve badare ad essere un esempio
- a coloro che potrebbero perdere quota o naufragare il leader è un esempio di volo nell'amore con il carburante della verità e di viaggio nell'oceano lontano dagli scogli di satana.

3.Dio chiama la chiesa a fare due cose:

a. rispettare i leader: “Nessuno disprezzi la tua giovane età” (4:12) “Gli anziani che tengono bene la presidenza, siano reputati degni di doppio onore, specialmente quelli che si affaticano nella predicazione e nell'insegnamento” (5:17)
- la chiesa deve dare non disprezzo, ma onore ai leader

b. obbedire: “Io voglio dunque che gli uomini...” (2:8) “Ordina queste cose..” (4:11)
- la chiesa deve rispettare le decisioni dei suoi leader.

4.Quanto è importante il leader?

- è colui che salva la chiesa “Bada a te stesso e all'insegnamento; persevera in queste cose perché, facendo così, salverai te stesso e quelli che ti ascoltano. (4:16)
- dal peccato? no, dalle dottrine dei demoni
- senza lui non c'è protezione dai lupi, la chiesa non saprà come comportarsi e l'opera di Dio non sarà promossa.

Conclusione

1. Abbiamo come chiesa una visione per dei leader?
- sei disposto a pagare il prezzo di rispetto e obbedienza ai leader?
2. Dio ti sta chiamando ad essere un leader?
- piangi con gli anziani a Mileto ma poi accogli l'esortazione di oggi e combatti la buona battaglia: bada a ciò che insegni e sii di esempio agli altri.
Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca frase nel sito



In evidenza: "Affrontare l'ansia della vita"

Cliccando sui titoli qui sotto potrete accedere direttamente ai messaggi della serie attualmente in corso in chiesa


1. Poggia la tua ansia su Gesù
2. Sconfiggi ogni giorno l'ansia della vita
3. Affida il timone a Dio

Una tazza di caffè col Padre

Una tazza di caffè col Padre
Cinque minuti per ascoltare e parlare con Lui

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc - Tel. 347/9740488 - email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies