;

domenica, maggio 02, 2010

Come posso guarire la mia vita: scegliere la verità 2° parte | 2 Maggio 2010 |


La scorsa settimana avevamo iniziato il viaggio attraverso il “Sermone sul monte”, o le Beatitudini: Avevamo preso in considerazione la 1° Beatitudine:

"Beati gli umili, perché a loro appartiene il Regno dei cieli.” (Matteo 5:3 VP)

Gli “umili sono quelli che debbono essere “rialzati” da terra.

3 modi x sviluppare l'umiltà

1. Devo AMMETTERE che ho bisogno di aiuto
a. AMMETTO che sono imperfetto
b. AMMETTO che i miei segreti mi fanno sentire male
c. AMMETTO i peccati per sconfiggerli
d. AMMETTO che la mia paura e il mio orgoglio mi bloccano

2. Devo CHIEDERE umilmente il Suo aiuto

3. Devo ACCETTARE l'aiuto degli altri.

Ci eravamo fermati qua...

3. Devo ACCETTARE l'aiuto degli altri.

Rifletti: se tu fosti capace di fare da te, avresti già risolto i tuoi problemi. Non l'hai fatto, perché non è possibile. L'obiettivo di Dio è che tu diventi umile per entrare nel regno dei Cieli. Accettare che altri ti aiutino serve ad abbassare il tuo orgoglio insegnandoti l'umiltà. Salomone dice in Ecclesiaste:

“Due valgono più di uno solo, perché sono ben ricompensati della loro fatica. Infatti, se l'uno cade, l'altro rialza il suo compagno; ma guai a chi è solo e cade senz' avere un altro che lo rialzi! Così pure, se due dormono assieme, si riscaldano; ma chi è solo, come farà a riscaldarsi?” (Ecclesiaste 4:9-11)

Dio ci ha progettati in maniera di essere dipendenti gli uni gli altri. Nel NT la frase “l'un l'altro” è usata 58 volte: amatevi, sopportatevi, aiutatevi, incoraggiatevi pregate. Dio non ci ha progettato per essere dei “lupi solitari”, abbiamo necessità degli altri per la nostra salute spirituale. E' questo il motivo x cui abbiamo i gruppi nella nostra chiesa; guariamo SOLO in comunità, NON da soli! Cresciamo SOLO in comunità, NON da soli!

Lo sapete che la Bibbia dice che anche una persona che ha dei problemi enormi che lo portano persino ad allontanarsi da Dio, merita COMUNQUE di avere amici attorno?

“A chi è sfinito è dovuta pietà dagli amici, anche se ha abbandonato il timore di Dio.” (Giobbe 6:14 CEI)

Un'altra versione dice:

“L'uomo sfinito ha bisogno di un vero amico per non dubitare dell'amore dell'Onnipotente” (Giobbe 6:14 TILC)

I VERI amici non sono quelli che nella crisi quando tu dubiti persino che Dio esita ti dicono: “ma sei matto?” I VERI amici sono quelli che ti dicono: “Posso invitarti a pranzo?E in quel pranzo ascoltano: non giudicano, ma ascoltano.

Sai dove trovi questo tipo di amici? Nei gruppi/cellule di questa chiesa. Il culto della domenica è il “pranzo della mamma”: è buono, ma ci vuole molto per digerirlo. I gruppi sono i pranzi di tutti i giorni: sono meno elaborati, ma sono quelli che ti fanno vivere quotidianamente. Sono il luogo dove poter esercitare uno dei comandamenti più importanti e più necessari del NT. A quale mi riferisco? A quello di Giacomo 5:16.

Il Comandamento per guarire e per crescere.

“Confessate a vicenda i vostri peccati e pregate gli uni per gli altri, così sarete guariti” (Giacomo 5:16 VP)

Sottolineate “confessate”, “pregate” e “gli uni per gli altri”. Perché è uno dei comandamenti più importanti? Essere perdonati è importante: ma questo non significa che smettiamo di peccare. Essere guariti significa essere “fuori dal tunnel”, smettere di commettere quel peccato! Cosa preferisci? Il perdono o la guarigione?

SE vuoi guarire, hai bisogno degli altri. Tu solo non basti! AMMETTI, PREGA, GUARISCI!

“Rivelare la tua emozione è l'inizio della guarigione”

C'è una liberazione nel rivelare i propri peccati. E' un passo difficile, perché cozza col nostro orgoglio: “Non mi importa di confessarli a Dio – lui li conosce- ma dirlo ad altri.. proprio NO!”

Se pensi questo...buona fortuna! Ne avrai bisogno, perché lotterai tutta la tua vita con i tuoi problemi e con i tuoi peccati!

"Beati gli umili, perché a loro appartiene il Regno dei cieli.

Dio vuole insegnari l'umiltà: ed essere umili significa smettere di pensare che ce la faccio da solo, smettere di pensare che io sono Dio. Se vuoi il perdono, basta confessare i tuoi peccati a Dio, MA se vuoi guarire, devi confessarli ad altri.

Non è che devi dirli A TUTTI! Una/due persone di cui ti fidi es.: io li confesso alla mia cellula!
3 paure che Satana ci sussurra

1. La paura delle proprie emozioni.

Confessare significa ricordare le cose brutte/cattive/vergognose che abbiamo commesso. “Se le ricordo divento pazzo/pazza”.

Devi capire due cose: TUTTI abbiamo questa paura. se hai questa paura NON sei pazzo/pazza, sei NORMALE!

2. La paura della reazione degli altri

“Se gli altri sanno quello che ho fatto, mi scacceranno, diranno che sono cattivo, che non sono credente ecc.” Sai cosa? Molti ti direbbero “Anche io l'ho fatto/lo faccio!”. Non sei né peggio né meglio degli altri. Stiamo tutti sulla medesima barca!

3. La paura che l'onestà sia inutile

“Che differenza farà?Sono stato onesto altre volte; non funziona!” Ricordati che è un COMANDAMENTO (Confessate) di Dio, ma soprattutto è una PROMESSA (Sarete guariti) Non è quello che fai TU, ma quello che farà GESU'!

Vuoi essere perdonato, o guarito? Per guarire devi NON SOLO ASCOLTARE, ma soprattutto METTERE IN PRATICA!

L'importanza della PRATICA

Abbiamo deciso di usare questa serie di predicazioni all'interno dei gruppi per una ragione specifica.

Le persone dimenticano il 95% della predicazione entro 72 ore; è per questo che vi diamo gli appunti e vi invitiamo a riempirli; questo aiuta la vostra memoria, ma non basta! Se vuoi essere VERAMENTE guarito dalle tue abitudini sbagliate, dalle tue ferite, dalle cose che ti imprigionano devi fare di più di ascoltare una predicazione.

Le 4 differenti maniere di apprendere

Non siamo fatti tutti allo stesso modo:

1. Alcuni apprendono ascoltando: la porta degli orecchi: per te va bene la predicazione in chiesa.
2. Altri apprendono vedendo e scrivendo: la porta degli occhi; per te va bene lo studio e gli appunti.
3. Altri apprendono parlando: la porta della bocca; tutto diventa chiaro con le domande:” e se... mettiamo il caso che... e se io...”; per te va bene quello che si fa nei gruppi: se ne parla assieme.
4. Altri apprendono facendo: la porta dell'esperienza “non mi serve il manuale d'istruzioni: ci riesco provando”.
In questa serie useremo tutti e quattro questi metodi: la porta degli orecchi con le predicazioni, la porta degli occhi con gli appunti/memorizzazione di versetti.Quello di questa settimana è

Matteo 5:3"Beati i poveri in spirito, perché di loro è il regno dei cieli” Matteo 5:3

La porta della bocca tramite le discussioni nei gruppi, la porta dell'esperienza tramite azioni specifiche che vi verranno richieste di fare/adottare. Se userai tutte e quattro queste porte, allora la tua vita potrà cambiare nei prossimi quattro mesi. Se tutto ciò che farai sarà quello di venire in chiesa e di ascoltare, posso già dirti che non cambierai; prenderai qualche buono spunto, qualche volta ti commuoverai, uscirai edificato... ma non cambierai.

Una domanda: quanto è grande il tuo desiderio di cambiare?

3 bugie da sfatare

I - Se tu pensi che la tua vita va bene così, che tutto è OK, il tuo desiderio è e sarà piccolo...ma lo sai anche tu, ti stai prendendo in giro, perché NON E' TUTTO OK!

cosa stai facendo finta che non sia un problema?
Il tuo lavoro?
le tue finanze?
Il tuo matrimonio?
La tua vita sessuale?
La tua famiglia?

Forse puoi mentire a te stesso; se sei proprio bravo, puoi per un certo periodo nascondere la tua situazione agli altri, ma non puoi nasconderti da Dio; Lui ti vede anche se tu trovi la foglia di fico più grande del mondo capace di nasconderti.

II - Se tu pensi che puoi farcela da solo, io tuo desiderio sarà più grande... ma sappi che tu non puoi aggiustare te stesso, altrimenti lo avresti già fatto!

Cosa stai cercando di aggiustare nella tua vita? “pregate gli uni per gli altri, così sarete guariti” Gli altri ti servono per guarire, così come agli altri servi tu per guarire.

III - Se tu pensi che vorresti essere aiutato, ma temi il giudizio degli altri, il tuo desiderio sarà grande... ma rimarrà solo un desiderio, perché la paura ti bloccherà.
E' probabile che altri con i tuoi stessi problemi sono già passati per le rocce dove tu stai adesso.La chiesa non è un posto dove si giudica, ma un posto dove si guarisce assieme.

Visto che molto di questo piano di predicazioni si svolgerà all'interno dei gruppi, voglio darvi 5 semplici regole perché possiate sfruttarle a pieno:

5 regole per i gruppi

1. Ciò che è detto nel gruppo, rimane all'interno del gruppo
2. Non cercate di aggiustare gli altriNon è il tuo compito
il tuo compito è di ascoltare e di essere di supporto
3. Non minimizzare il dolore degli altri: “Mio marito è morto questa settimana” “ Oh, anche il mio criceto è morto ieri!” “Mia moglie è malata di un tumore” “Oh, anche la moglie di un mio cugino di terzo grado ha avuto una brutta pleurite, ma poi hanno pregato ed è guarita”! Cosa fare? Annuisci e solidarizza! Ascoltalo! Ascolta con gli orecchi e non con la bocca!
4. Uomini con uomini – donne con donne! Riservate una buona parte del gruppo alla discussione separata.
5. Focalizzati sui tuoi problemi, non sui problemi degli altri. Anche se ho insegnato tante volte che non si tratta di te, stavolta si tratta PROPRO di te! Non si tratta dei problemi degli altri, ma dei TUOI problemi!
Se impegni le tue energie per provare ad aggiustare gli altri non ne avrai più per aggiustare te stesso! Quanto desiderio hai di cambiare te stesso e la tua vita? Concentrati su quello!

In questi quattro mesi le vostre vite possono essere cambiate, ve lo posso assicurare; ma le Beatitudini di Gesù sono efficaci SOLO se avete fede in Lui!

Mentre eravamo ancora senza forza, (è il nostro stato attuale) al momento giusto, (che è proprio adesso) Cristo è morto per noi peccatori. ” (Romani 5:6 VP)

Questa è la CROCE! Questa è la REDENZIONE! Questa è la GRAZIA!Gesù è venuto per darti grazia, e la grazia è la potenza che sola può cambiare la tua vita! Ma devi accettare Gesù nella tua vita!

Tu puoi dirmi: “In fondo, Marco, il mio problema non è poi così grave”. Io ti domando: quanto deve aggravarsi perché tu decida di metterci mano? Una persona una volta ha detto: “L'acido corrosivo del dolore alla fine ha divorato il muro del mio negare e nascondere. Solo allora ho cominciato a cambiare”.

Se ti senti alla frutta, alla fine della corda, alla fine della strada, sul baratro... congratulazioni! E' giunto il tempo per te di cambiare e di guarire!

Preghiamo:

Quanto è grande il desiderio di cambiare le cose che non sono sane o sono sbilanciate nella tua vita? E soprattutto, vuoi ricevere il perdono, o vuoi guarire dai tuoi peccati?
Signore io so che oggi molti di noi vengono qui facendo finta con gli altri che tutto è OK nella propria vita. Ti prego di aiutare ciascuno di noi a togliere questa maschera ed ammettere che abbiamo bisogno di aiuto.
Se tu che mi ascolti vuoi iniziare oggi il cammino del cambiamento, se vuoi ricevere la grazia per iniziare questo cammino, prega con me queste parole.

Signore, io oggi depongo la mia maschera e smetto di fare finta che tutto è OK. E voglio farlo assieme ai fratelli e alle sorelle che tu mi hai donato, perché comprendo che da solo non ce la posso fare. Allontana da me le bugie di Satana, che vogliono farmi credere che non sarò capace di controllare le mie emozioni, o che gli altri mi scacceranno giudicandomi, o che sarà tutto inutile. Da questo giorno io voglio concentrarmi sulla mia vita, e non voglio attendere di essere sul baratro per farlo. Io credo in Te, Gesù, e voglio la tua Grazia per guarire. Tutto questo lo prego nel tuo Santissimo nome. Amen.
Share:

0 commenti:

Per ascoltare l'audio dei messaggi
cliccare sul titolo per aprire il file audio

Per una migliore resa audio raccomandiamo di scaricare i messaggi tramite
iTunes iscrivendosi al podcast.
Per tutte le opzioni di ascolto cliccare qua sotto.

Come ascoltare i messaggi

Ricerca frase nel sito



In evidenza: "Chi sono in Cristo"

Una tazza di caffè col Padre

Una tazza di caffè col Padre
Cinque minuti per ascoltare e parlare con Lui

Tutti i messaggi per data

Cerchi una chiesa Evangelica?

La nostra chiesa è connessa a

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...

Anche noi abbiamo adottato dei bambini a distanza tramite...
Fallo anche tu!
_________________________

English Version

La mia foto
Montefiascone, VT, Italy
Via Delio Ricci, snc Tel: 324/8374950 WhatsApp: 347/9740488 email: laveravite@gmail.com

Labels

 
Leggi le informazioni sull'uso dei cookies